Binomio Liviano 1992
Binomio
1992. Padova, Sala dei Giganti al Liviano.

Da un certo momento in poi il testo scritto divenne l’elemento portante attorno al quale si costruiva una nuova produzione: poesie scelte per essere musicate da compositori, recitate o cantate nel caso di Poesia e musica dell’oggi (1995) e Musiche per Leopardi (1999) o anche di veri e propri dialoghi teatrali nel caso di Binomio (1992-93), che era stato il primo esperimento strutturato di interazione tra musica e teatro.

Perseguire la novità creando qualcosa di bello, cercare soluzioni mettendo insieme più espressioni artistiche, quindi artisti provenienti da ambiti diversi, furono degli obiettivi che si evidenziarono nel corso degli anni. Da musiche eseguite con la semplice presenza e improvvisazione sulla scena di danzatrici e strumentisti, attori e mimi, come si fece nei primissimi inizi degli anni ’80 (Autotono e TIS-MW2), si passò a realizzare progetti di più ampio respiro, che prevedevano la creazione di un testo letterario originale, affidato a chi nell’associazione o al di fuori di essa non era musicista bensì poeta, scrittore, drammaturgo. Come se la parola d’ordine fosse di trarre il miglior risultato dalle minime risorse di cui si disponeva, a volte ci si stupiva del risultato raggiunto con progetti dapprima fantasticati e poi concretizzati grazie al lavoro coordinato di soggetti visionari che si mettevano in gioco in base alle proprie competenze.

Alle produzioni collaborarono artisti visivi, videomaker, scenografi, registi e attori, impegnati insieme a dare corpo a rappresentazioni sempre più complesse, a partire dal già citato Binomio e da Aline Alone (1999-2000), creatura fantascientifca dalla testa televisiva ma dotata di sentimenti quasi umani, fino alle ricerche storiche su grandi personaggi del passato, come Antenore, eroe e migrante (2006-2007), mitico fondatore di Padova e Andrea da Padoa, el Palladio (2008), progetti attorno ai quali si sono avvicendati numerosi artisti di gruppi operanti a Padova, per arrivare in tempi più recenti a Wisława Szymborska: Tutaj (Qui) (2010), ai recital musicali sulla poesia di Dacia Maraini (2011) e Patrizia Valduga (2012), per fnire con Il mondo delle fantasticazioni di Ermanno Cavazzoni (2013).

B. Beggio. Da Interensemble 3.0 - Il punto sui trent'anni

 

Galleria video

Approdo Veneto - da Antenore, eroe e migrante
 
L'Odio - da Wisława Szymborska: Tutaj (Qui)
 
La disfatta - da Antenore, eroe e migrante

 

Interensemble e Intermusica Associati - © 2010 / 2018 - Tutti i diritti riservati

info@interensemble.it

Codice Fiscale 92024440288 - Partita IVA 01317690285

Interensemble è anche su

 

Cookie Policy

Privacy Policy